Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Mercoledì 21 febbraio 2024    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - TeatroStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

10 Maggio 2023
Miss Mia cara Miss. Omaggio swing a Totò con The Caponi Brothers e Mariano Bruno
di Stefania Castella



Miss Mia cara Miss. Omaggio swing a Totò con The Caponi Brothers e Mariano Bruno
The Caponi Brothers

 

Venerdì 12 maggio (ore 20.30) al Teatro Karol di Castellammare di Stabia Napoli.

 

Si chiude tra jazz e swing e una dedica a Totò, venerdì 12 maggio (ore 20.30) al Teatro Karol di Castellammare di Stabia, la programmazione di “Musikammare 2023”, rassegna dedicata alle musiche ed ai musicisti di Napoli e della Campania. In anteprima la nuova produzione firmata The Caponi Brothers, intitolata “Miss, mia cara miss!” in omaggio al Principe della risata, nume tutelare ed ispiratore della band capitanata dal pianista Giuseppe Di Capua e formata da Domenico Tammaro, la voce del gruppo, Elio Coppola alla batteria, Gianfranco Campagnoli alla tromba ed al flicorno e Tommaso Scannapieco al contrabbasso. In scena, special guest della serata, ci sarà Marina Bruno, al suo quarto disco da solista e con un esordio strepitoso nel ruolo della protagonista dell’opera “La Gatta Cenerentola” di Roberto De Simone. Sonorità jazz e swing, tanta ironia e una spiccata predilezione per Renato Carosone e Fred Buscaglione, _Maestri capaci di tradurre in musica buonumore e positività_. L’intero repertorio spazia tra i generi e rielabora grandi classici della musica italiana e americana. In scaletta brani celebri di Carosone (da “Torero” a “Tu vuò fa l’americano” a “O russo e ‘a rossa”), di Fred Buscaglione (“Eri piccola”, “Whisky facile” fino a “Buonasera signorina” nella sua versione del 1958), di Domenico Modugno (da “La donna riccia” del 1954 a “Io mammeta e tu” scritta nel 1955 con Riccardo Pazzaglia) ma anche evergreen come “Il pinguino innamorato” del 1940 portato al successo dal Trio Lescano, “Mambo italiano” scritto nel 1954 da Bob Merrill, cantato un po’ da tutti e lanciato in Italia da Renato Carosone nel 1955. Gli anni ’50 influenzano gran parte della produzione dei Caponi Brothers che pure dedicano omaggi ad artisti del nostro tempo riproponendo grandi brani di Paolo Conte (come “Via con me”) e Vinicio Capossela (“Che coss’è l’amor”, fino alla delicata ballad “Ovunque proteggi”).Con questo concerto termina la prima edizione di “Musikammare” rassegna organizzata da Casa del Contemporaneo e da Studio Tema, in collaborazione con l’associazione socio culturale

L’incrocio delle Idee ODV.Biglietti da 12 a 10 euro. Prevendite abituali. Info tel. 081 1824 7921,

email teatrokarol@casadelcontemporaneo.it








  Altre in "Teatro"