Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Venerdì 27 maggio 2022    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - TeatroStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

15 Gennaio 2022
Prossima Puntata:il nuovo spettacolo del teatro Trastevere
di Stefania Castella



Prossima Puntata:il nuovo spettacolo del teatro Trastevere
prossima puntata teatro Trastevere

 

PROSSIMA PUNTATA

Scritto e diretto da: Valeria Wandja

Aiuto regia: Marco Zicari

Interpreti: Gabriele Planamente, Deborah Ponzo, Valeria Wandja

 

Tra le mura di un appartamento di Roma Est Massimo, Vittoria e Diana condividono i loro venerdì sera fra navigazioni interminabili sul catalogo di Netflix, partite a scopa e sperimentazioni con sostanze. Nell'ombra della loro quotidianità, ognuno di loro cova un segreto che gli impedisce di affrontare con serenità la vita. Massimo vive di notte e dorme di giorno, passando le serate al computer e cercando di alleviare la sua dipendenza con mix di alcol e Lexotan. Vittoria, per non sentire il vuoto e il peso delle ingiustizie, si circonda di fiori di Bach, pratiche yogiche e sesso occasionale. Diana sogna di essere un personaggio di un musical, un eroe capace di ribellarsi alla madre ed essere se stesso alla luce del giorno. E mentre fuori la vita va avanti come se non esistessero, tra le mura di un appartamento di Roma Est si intrecciano le storie di tre ragazzi che sono nemici, sostegno e famiglia l’uno dell’altro, in una lunga puntata televisiva alla ricerca delle loro risposte.

"Prossima Puntata" nasce durante la quarantena di marzo 2020 da un esperimento di scrittura creativa che, partendo dal mito di Persefone, si è trasformato in un racconto sull'esperienza con il gioco d’azzardo. In seguito, da quello che doveva essere solo un corto teatrale, è nato uno spettacolo corale in tre atti che esplora tre diversi personaggi e tre temi sociali (la ludopatia, l'abuso sessuale e l'omosessualità) attraverso un linguaggio contemporaneo, quasi televisivo. La speranza è di far nascere, attraverso questo spettacolo, conversazioni su temi di importanza sociale, confronti con le sue realtà, e di utilizzare il mezzo del teatro contemporaneo per rappresentare con apertura e onestà questa nuova generazione. La nostra generazione.








  Altre in "Teatro"