Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Giovedì 02 dicembre 2021    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

TravelGian Maria Rosso

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

13 Novembre 2021
Abbiamo ancora bisogno di contenuti? (parte 2)
di Gian Maria Rosso



Abbiamo ancora bisogno di contenuti? (parte 2)
south Africa 2016

Abbiamo ancora bisogno di contenuti? (parte 2)

 

Caro lettore sconosciuto, se hai letto tutta la prima parte del mio racconto " Abbiamo ancora di contenuti? " avresti immaginato che al mattino seguente avrei bisogno di  scattare foto nella nebbia, quando il sole è ancora basso all'orizzonte e gli effetti dei raggi di luce sono stupendi e unici, e invece la giornata era limpida, niente nebbia ei raggi del sole coloravano già alle 7.00 del mattino il nostro acero davanti alla finestra, così mi sono girato nel letto e ho aspettato il solito orario per prendere un buon caffè . 

Ripeto spesso che sforzarsi per fotografare cose a cui non teniamo più di tanto non rende, anzi può creare, alla lunga, un blocco mentale su tutto il nostro lavoro. Meglio scattare poco, ma oggetti e soggetti che ci ispirino. E qui entro nel nostro atavico problema, se a me piace fotografare in viaggio, come faccio adesso? Provo a far passare tutte le mie foto giornaliere come “allenamento” per il prossimo viaggio, ma è solo un palliativo spesso deludente.

Ammiro sempre di più chi riesce ad essere realizzato per qualsiasi foto abbia prodotto. Non è da tutti!

Adesso stiamo vagliando dove andare per la fine dell'anno. Con calma stiamo consultando tutte le notizie ei tour esistenti per due destinazioni: Basso Egitto, con un percorso via terra per scoprire l'altra faccia dell'Antico Egitto e arrivare al Lago Nasser, un viaggio dove incontrare pochi turisti e molti viaggiatori. Ma le notizie sulla sicurezza di un viaggio nel deserto in Egitto sono molte confuse e da casa non è facile capire la realtà di quei luoghi. Molto spesso dopo un viaggio (che la Lonely Planet sconsigliava, come la Bolivia), siamo tornati entusiasti e non abbiamo mai avuto sentore di alcun pericolo. Quindi, in questi giorni siamo combattuti tra le notizie preoccupanti e quelle del nostro amico Dario, che è appena tornato da quei luoghi e ne parla un gran bene.

Per scovare cosa offrono le agenzie di viaggio nel mondo consultare anche il sito https://www.tourradar.com/   che offre un'ampia rassegna di tour proposti da agenzie locali e internazionali, spesso sono duplicati, ma attraverso i link alle varie agenzie si scovano percorsi e offerte che sarebbero impossibili da trovare tramite le classiche agenzie di viaggio. Oltre ai tour si possono prenotare giri con la guida di un giorno verso località non menzionate dai tour ma che offrono scorci di vita locale.

Altra destinazione presa in considerazione: il Kenya, e in modo particolare il parco di Amboseli , per poter fotografare Tim, il più grosso pachiderma al mondo che ha zanne lunghissime: arrivano quasi a terra. Questo viaggio mi intriga in quanto sono un fan di  David Yarrow  , un fotografo testimonial di punta di Nikon, del quale conosco tutti i video caricati su YouTube che riguardano l'Africa e le sue foto di Tim, foto in bianco nero che mi piacerebbe poter ripetere. Finalmente quest'anno abbiamo un 400 mm degno di nota, e quindi la qualità fotografica sarà altissima.In Namibia avevo una macchina foto “bridge” con uno zoom che raggiungeva i 500 mm e mi ha regalato foto belle, ma se ingrandite o se le stampo non hanno tutta quella qualità che si vede in un monitor.

A volte un viaggio mi ispira per la fotografia, a volte per la storia dei luoghi dove camminando le strade si può provare a respirare per l'aria dei passati e immaginarne la vita.

Continua la ricerca, se volete scrivetemi a info@phototravelling.it o consultate il nostro sito www.domanisiparte.it








  Altre in "Travel"