Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Domenica 25 luglio 2021    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - MusicaStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

19 Giugno 2021
Gloria Campaner viaggio tra i preludi di Chopin. La nuova incisione in uscita per Warner
di Stefania Castella



Gloria Campaner viaggio tra i preludi di Chopin. La nuova incisione in uscita per Warner
Gloria Campaner

 «E così ho capito che dovevo assolutamente fermarmi e in qualche modo scattare una polaroid del paesaggio sonoro che stavo vivendo, raccontarlo a me stessa e agli altri, mettendolo bene a fuoco e per sempre a nudo. Svelandone le insidie, assaporandone le strettoie, accarezzandone tutti gli scorci e i panorami. Ma i 24 Preludi non sono una foto, sono un viaggio. Un viaggio nel respiro del mondo, nell’emotività umana, nell’animo di Chopin: che in un solo gesto, finito, “ha scritto l’infinito” (George Sand)». È con queste parole che la pianista veneziana Gloria Campaner descrive la sua nuova incisione discografica per Warner, dedicata ai 24 Preludi op. 28 di Fryderyk Chopin, in uscita il 18 giugno 2021. Disponibile in digitale su: Spotify, Apple e Amazon.

La registrazione è avvenuta lo scorso aprile a Tontoloa, nei Paesi Baschi francesi, a pochi chilometri da Ciboure, paese natale di Maurice Ravel, presso lo studio La Fabrique des Ondes fondato dal compositore, produttore e ingegnere del suono David Chalmin in collaborazione con le pianiste Katia e Marielle Labèque. Questo luogo di confine tra Francia e Spagna dove l'album è stato inciso rimanda simbolicamente al mondo dei 24 Preludi di Chopin, scritti dal compositore polacco tra la capitale francese, Parigi, e la spagnola Isola di Maiorca, e completati nel 1839. Sostiene infatti Campaner che «molto di questi due paesi echeggia nella musica dei Preludi; una serie compiuta di 24 composizioni sospese, incomplete, interrotte, orfane. Preludi.

"Preludi a cosa? – prosegue la musicista – Non c’è una Suite ad ospitarli, non una Fuga a difenderli o uno Sviluppo a farli crescere. Lasciati soli nelle mani di chi li ha scritti, di chi ha il privilegio di suonarli e di chi li fa vivere ascoltandoli. Così in questo disco vorrei provare a suonarvi quel viaggio."

Subito dopo l'uscita del nuovo album, Gloria Campaner interpreterà i 24 Preludi di Chopin in concerto per il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, il 20 giugno nella Sala Testori di Vertova (Bergamo) e il 21 giugno al Teatro Sociale di Brescia, e per Piano City Milano 2021 il 27 giugno presso la GAM (Main Stage).

 

 

 

 








  Altre in "Musica"