Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Venerdì 01 luglio 2022    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - TeatroStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

06 Maggio 2022
Lercio Alive Show al Teatro Martinitt il mock journalism con il doppiaggio nonsense di Fabio Celenza
di Stefania Castella



Lercio Alive Show al Teatro Martinitt il mock journalism con il doppiaggio nonsense di Fabio Celenza
Fabio Celenza Al Teatro Martinitt

La rassegna di risate alternative e pungenti si chiude il 19 maggio con la parodia giornalistica, quella “firmata”. Si, da due fenomeni che negli ultimi anni hanno spopolato sia sul web che in televisione. In scena, il talento di un musicista convertito alla comicità, perfetto per dare vita –e voce- al più celebre sito satirico italiano di false notizie, fortemente umoristiche e grottesche.  

Fabio Celenza, oggi noto tra l’altro per la collaborazione fissa con Propaganda Live su La7, segue inizialmente la passione per la musica, ma poi soccombe al fascino della comicità. Quello che comincia come un passatempo, si rivela presto la sua vera vocazione: il doppiaggio satirico e divertentissimo di rock star, personaggi politici e altre icone. Dai primi video virali su YouTube ai grandi consensi sul web, quindi in televisione, dove ha partecipato -tra gli altri- a Colorado e Zelig. “È nato tutto per gioco. Un divertimento casalingo, nel tempo libero. Poi ho visto che funzionava e ho cominciato ad alzare il tiro professionale. Ormai studio la lettura del labiale allo stesso modo con cui si può studiare la musica” confessa l’ormai celebre showman di Vasto, che ha trasformato il suo diploma al Conservatorio in una “laurea in doppiaggio-comico”.

Lercio Alive Show è l’evoluzione di Lercio live, uno spettacolo che vanta più di 200 date in Italia, 3 sold-out a Londra e la partecipazione ad alcuni dei più importanti festival italiani e internazionali (Home, Medimex, Primo Maggio di Taranto, Sziget di Budapest). Lercio da anni si cimenta nello splendido esercizio intellettuale della parodia giornalistica, un genere di satira che prende il nome di “mock journalism”, crasi tra il verbo “to mock” (parodiare) e il sostantivo “journalism”. 

 

Inizio spettacolo: ore 21. Costo: 20 euro. 

Tutti gli eventi al Teatro Cinema Martinitt si svolgono nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza previste dai disciplinari anti-Covid. E’ richiesta mascherina Ffp2.

 

TEATRO/CINEMA MARTINITT

Via Pitteri 58, Milano - Telefono 02/36580010, info@teatromartinitt.it, www.teatromartinitt.it.

Orari biglietteria: lunedì-sabato 10.30-21, domenica 14/21. Parcheggio interno gratuito








  Altre in "Teatro"