Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Lunedì 24 gennaio 2022    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - SocietàStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

30 Novembre 2021
Un Natale senza brindisi? Ai microfoni de La Radiazza Salvatore Martusciello lancia l'allarme
di Stefania Castella



Un Natale senza brindisi? Ai microfoni de La Radiazza Salvatore Martusciello lancia l'allarme
Natale senza brindisi?

‘’SIAMO PIENI DI VINO MA NON ABBIAMO LE BOTTIGLIE ‘’. SI RISCHIA UN NATALE SENZA BRINDISI

La pandemia lede la produttività delle aziende che con difficoltà riescono a reperire materiali di imballaggio, soprattutto vetro. È intervenuto ai microfoni della trasmissione “La Radiazza” di Gianni Simioli, il programma in onda tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 su Radio MARTE, Salvatore Martusciello, noto produttore di vino dell’omonima azienda vinicola nei Campi Flegrei ‘’ Non abbiamo più bottiglie, ma anche carta e altri materiali di imballaggio e ciò dura almeno da qualche settimana, oltre ad un markup che in alcuni casi viaggia a doppia cifra rispetto agli aumenti che sosterremo’’ Durante la pandemia la filiera del vetro non è stata considerata prioritaria e, quando è avvenuta la ripresa, le aziende non erano pronte a far fronte alle richieste e agli aumenti dei consumi. ‘’Sarà una guerra tra poveri’’- ribadisce Martusciello. Le aziende che in questo momento hanno disponibilità riusciranno ad acquistare i materiali anche con prezzi alti, a svantaggio delle piccole cantine. La situazione è ancora più complessa per gli imballaggi di carta, a causa del divieto di utilizzo della plastica, molte aziende sono costrette ad una vera corsa alla cellulosa. La situazione migliorerà tra qualche mese ma i napoletani rischiano un Natale senza vinello.








  Altre in "Società"