Rss di IlGiornaleWebScrivi a IlGiornaleWebFai di IlGiornaleWeb la tua home page
Martedì 11 maggio 2021    redazione   newsletter   login
CERCA   In IlGiornaleWeb    In Google
IlGiornaleWeb

Cultura - Cinema e spettacoloStefania Castella

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious invia ad un amicoversione per la stampa

17 Aprile 2021
Linea Verde su Rai1 alla scoperta del Parco di Tepilora dell'oasi di Biderosa e del sito nuragico di Su Romanzesu
di Stefania Castella



Linea Verde su Rai1 alla scoperta del Parco di Tepilora dell'oasi di Biderosa e del sito nuragico di Su Romanzesu
Beppe Convertini

 

 Dopo l’ennesimo grande successo di domenica 11 aprile con 4.157.000 telespettatori e il 23.01 % di share, cresce l’attesa per la prossima puntata di “Linea Verde”.

La puntata del 18 aprile, in onda alle 12.20 su Rai1, si svolgerà attorno al Parco Naturale Regionale di Tepilora, una grande area ambientale in Sardegna, in provincia di Nuoro, che si estende tra il mare e monti della Barbagia, riserva della biosfera Unesco.

Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli si muoveranno nel parco nei comuni di Posada, Lodè, Torpè e Bitti mostrando siti naturalistici di grande interesse, mettendo in evidenza la biodiversità del territorio la sua lunga storia. Sarà un viaggio di incontri speciali, tra animali particolari come mufloni fenicotteri e piante di ogni tipo, dall’erica e la lavanda che fioriscono proprio in questo periodo, fino al mirto al ginepro tipici della macchia mediterranea.

Al centro della puntata gli scenari paesaggi del Parco, la sua geologia, le sue produzioni agricole e le prelibatezze gastronomiche, con ampie pagine dedicate all’allevamento bovino ovino, alla produzione casearia, ai piatti tipici della tradizione agropastorale, all’ “arte” di realizzare il pane della festa.

A pochi chilometri dal Parco visiteremo un’altra area naturalistica di grandissimo pregio, l’oasi di Biderosa, nei pressi di Orosei, con le sue acque cristalline, i suoi boschi e le sue zone umide.

 

Spazio anche all’archeologia alla musica, con la visita al sito nuragico di Su Romanzesu e la partecipazione dei Tenores de Bitti Remunnu Locu, che ci faranno conoscere segreti del canto “a tenore”, forma musicale antichissima, considerata patrimonio immateriale dell’Unesco.








  Altre in "Cinema e spettacolo"